the green lab.

Il contributo del design alla sostenibilità: questo il tema del seminario tenuto da Stefano Pistoni negli uffici RBA di Viale Premuda.

sostenibilità

Slogan e credenziali green creano spesso confusione nei consumatori. I brand corrono il rischio di green washing. Ma alcune scelte di branding design risultano più credibili di altre nel percepito del cliente finale. Oggi tutte le aziende stanno adottando protocolli green, ma non tutti i brand riescono a comunicarlo in modo credibile in tutti i touch point della marca. Le scelte del consumatore sono sempre più influenzate da fattori etici. Soprattutto dalle tematiche ambientali.

Il packaging è in grado di influenzare i comportamenti sociali. Il packaging impatta sul ciclo di produzione e riciclo. Al designer oggi si richiede una visione olistica del problema. Spesso il lavoro del designer è sottovalutato. Ma in ottica globale il lavoro del designer, le scelte sui materiali, hanno una ricaduta sulla sostenibilità del prodotto. La sostenibilità non è esclusiva ma condivisa.

nowaste
retail e sostenibilità

In RBA abbiamo attivato un laboratorio “GREEN LAB” in packaging ecosostenibile.

  • Quali protocolli sono più sentiti dal consumatore.
  • Come ripensare il packaging design in chiave green.
  • Come comunicare i valori green sui pack.
  • Come completare il ciclo di credibilità del pack collegando i messaggi sull’etichetta ad approfondimenti reali presenti nel web.
  • Come prevenire attraverso la branding strategy, compliance o attacchi sui social network legati ad attivisti green.
the green lab RBA

Grazie a UPM per condividere con noi il loro grande know how sul tema e per la sensibilità nel vedere come dal binomio design/progettazione e produzione possano nascere progetti congiunti che crediamo avranno grande interesse ed utilizzo nell’industria di marca.

A questo link potete scaricare la presentazione UPM RBA sulla sostenibilità nel packaging design.

UPM da anni propone soluzioni innovative anche nel mondo del packaging, sfruttando al massimo il principio di circolarità, dando nuova vita agli scarti, trasformandoli in una risorsa. Le strategie di sostenibilità di UPM portano a coinvolgere tutti gli attori della filiera, con un approccio olistico, operando come partner e non come semplice fornitore, per arrivare a creare non solo un prodotto sostenibile, ma anche aziende sostenibili. Attraverso la collaborazione con UPM, RBA potrà fornire ai suoi clienti, già in fase di progettazione, una consulenza sui temi di eco design e proporre idee e materiali con minor impatto ambientale, fornendo strategie per massimizzare il valore di sostenibilità dei prodotti proposti.

UPM sostenibilità

Articoli correlati

Le origini del Franciacorta.

Il 7 ottobre, nell’affascinante Senato Hotel di Milano, è stato presentato il libro che racconta le origini del Franciacorta, un testo per diffondere la storia di un territorio che ha espresso nel corso dei secoli una vocazione vitivinicola unica. Cosa possono fare i marchi di vino per contraddistinguersi in un mercato gremito e combattivo? Il […]

I nuovi pack sostenibili di Noberasco.

La linea misti di Noberasco, verso un packaging più sostenibile, dalla riduzione degli sprechi al biodesign. RBA ha progettato la nuova linea misti bio Noberasco, un reale rapporto di partnership che ha portato a notevoli innovazioni nel packaging e nell’environmental design. • Nuova identità• Nuovo system pack Ulteriore driver di sviluppo del prossimo futuro è […]

Cosa significa LOL.

Nella top 5 dei significati più ricercati in google, tra sessista e filantropo, c’è LOL. Cosa ci dice questo dato statistico su come l’innovazione del linguaggio diventa cultura pop. Statisticamente chi fa parte della generazione che sa chi è Kim Kardashian sa anche cosa vuol dire LOL. Dal 2011 la “parola” LOL – acronimo di […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Back To Top